Direttiva RAEE

Comunicazione ai Distributori di AEE B2B

Come ormai noto, il D.Lgs. 151/2005, ha introdotto importanti novità riguardo alla gestione dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (nel seguito: RAEE).
L’obiettivo è prevenire la formazione di rifiuti ed incrementare il quantitativo di RAEE reimpiegate, riciclate o, nel caso in cui il recupero non sia possibile, smaltite con modalità tali da ridurre al minimo gli effetti sull’ambiente.

In particolare stabilisce che chi acquista Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (nel seguito: AEE) per l’ambito professionale (Business to Business – B2B) ha diritto di conferire, contestualmente all’acquisto, i RAEE ai Punti di Raccolta (nel seguito: PdR) obbligatoriamente organizzati dai produttori (fabbricanti, importatori o assemblatori) di AEE B2B.

In base alla suddetta normativa, per il conferimento del RAEE valgono le seguenti condizioni:

il RAEE deve avere svolto funzioni equivalenti a quelle dell’AEE acquistata
(es: stampante restituita contro acquisto di stampante)
e, contemporaneamente
il peso del RAEE non deve superare il doppio del peso dell’AEE acquistata
(es: max 20 kg conferiti contro 10 kg acquistati)

Tutto ciò premesso, al fine di

ottemperare alle disposizioni in materia di gestione dei RAEE, previste dal citato D.lgs. 151/2005, entrato definitivamente in vigore con la pubblicazione del DM 185/2007 sulla GU del 5 Novembre 2007 e, nel contempo, garantire elevati standard di recupero e trattamento ed ottimizzare la gestione dei RAEE;
non esporre i propri Distributori al rischio di incorrere nelle sanzioni (anche penali) previste dall’art.256 D.lgs. 152/2006 (Testo Unico Ambientale), stante l’assenza di semplificazioni legislative riguardanti la detenzione ed il trasporto di rifiuti di “terzi”, quali sono i Clienti che conferiscono i RAEE,

Vi segnaliamo e Vi invitiamo a tenere presente che

La nostra Società è regolarmente iscritta al Registro Nazionale dei “produttori” di AEE (v. codice riportato
nelle nostre fatture) e, dunque, partecipa al Sistema nazionale di gestione dei RAEE;
La nostra Società aderisce al Consorzio EcoR’it – Sistema collettivo per la gestione dei RAEE di nuclei domestici e di utenti professionali (www.ecorit.it), con sede operativa in Cinisello Balsamo, Viale M. Vigano De Vizzi 93/95, al quale ha demandato la gestione dei RAEE di propria competenza;
Consorzio ecoR’it, in particolare, ha messo a disposizione di tutti i propri Soci, operanti nel settore delle AEE B2B, un sistema di raccolta dei corrispondenti RAEE che, viste le disposizioni di legge, prevede il conferimento presso PdR EcoR’it dei RAEE resi in cambio di AEE nuove fornite dai Soci. Questi PdR, opportunamente dislocati sul territorio italiano, sono riportati nel sito EcoR’it, che Vi invitiamo a consultare, onde indicare ai Vostri Clienti quello a loro più prossimo;

Il costo della logistica e del conferimento verso i PdR EcoR’it è sempre a carico del Cliente.
I costi della gestione del RAEE a partire dal PdR EcoR’it per le fasi di trasporto ai centri di trattamento, di recupero e di smaltimento sono, invece, a carico della nostra Società. Pertanto, sono a carico della scrivente i suddetti costi per ogni RAEE conferito al PdR EcoR’it dal cliente professionale a fronte di una nuova AEE venduta, che abbia le caratteristiche sopra riportate per il conferimento “1 to 1”.

Per qualsiasi ulteriore informazione riguardante il Sistema RAEE, Vi preghiamo di consultare il sito di EcoR’it all’indirizzo www.ecorit.it, ovvero di contattarci all’indirizzo zoin@zoin.it, Tel. 049/9070172 oppure 049/9070421, Fax 049/9070244

Commenti chiusi